Un pasto fatto di sapori

La merenda Toscana non è un pranzo né una cena è un pasto semplice fatto di sapori, odori e colori dei prodotti Toscani certificati e locali serviti su un tagliere o in piatti creati ad hoc sempre abbinato ai nostri vini. Un menù che cambia ogni volta in base alla stagionalità e freschezza dei prodotti e alla nostra creatività.

[ultimate_carousel slide_to_scroll=”single” slides_on_desk=”1″ slides_on_tabs=”1″ slides_on_mob=”1″ autoplay=”off” arrow_style=”square-bg” adaptive_height=”on”]

Pane Toscano D.O.P

Il pane è uno dei prodotti principali del nostro modo di alimentarci.

Tanti sono i modi per definirlo: il pane è fresco ma anche caldo quando è appena sfornato. Il pane è essenziale, compagno della tavola e accompagna i sapori. Il pane contiene i prodotti, li esalta e sazia.

Il grano è sempre stato presente sulle tavole toscane anche nelle più povere. Panificare era un rito fatto di piccoli gesti come quello di imprimere una croce sull’impasto. Un gesto che ha reso il pane quasi sacro tanto da non doverlo sciupare mai anche se raffermo. Ed è proprio per non sciupare niente che il pane veniva costantemente recuperate in tante diverse ricette: la panzanella conosciuta già nel ‘500, la panata, minestra nota fin dal XIV secolo, la ribollita, l’acqua cotta, la pappa col pomodoro, la bruschetta o fettunta e la minestra di cavolo nero.

Generalmente, il pane toscano è sciocco, una caratteristica che lo lega ai cibi più saporiti e che permette di esaltare i sapori dei cibi con cui lo si accompagna. Inoltre, è bianco fatto da farina di grano tenere, acqua e lievito naturale. Molto digeribile e dalla mollica tenera e compatta.

Pecorino Toscano D.O.P

Tra i formaggi più conosciuti c’è il pecorino. Quello toscano ha origini antiche e si narra che Giotto si distraeva disegnando sui sassi mentre pascolava il gregge di pecore. Il suo nome popolare è sempre stato cacio marzolino poiché la sua produzione iniziava a marzo.

Il pecorino toscano è un alimento DOP prodotto con latte intero di pecora, con aggiunta di caglio di vitello. La lavorazione varia a seconda del tipo di pasta che si desidera ottenere, semi dura o più tenera. La forma solitamente è cilindrica. Il Pecorino si accompagna particolarmente bene con miele, composte e verdure e frutta fresca di stagione e naturalmente un bicchiere di buon vino.

Prosciutto Toscano D.O.P

Il prosciutto è un alimento con una lunga tradizione contadina italiana. La Toscana nel corso degli anni ha mantenuto la tipica lavorazione rurale e soprattutto l’alta qualità del prodotto. Il prosciutto toscano DOP viene realizzato da suini della regione e di regioni limitrofe che rispondono ai requisiti del disciplinare di produzione. Un processo lento ed importante quello della sua lavorazione che ne permette una stagionatura ideale. Il prosciutto toscano si accompagna bene con il pane toscano solitamente sciocco che in questo modo esalta a pieno il sapore del salume e naturalmente con un bicchiere di vino rosso. 

Lardo di colonnata I.G.P

Se si parla di  Lardo è praticamente impossibile non pensare a quello di Colonnata. Il Lardo di Colonnata è famoso non solo per la bontà ma anche per la sua caratteristica forma rettangolare, lo spessore mai inferiore ai 3 centimetri e l’aspetto: la parte inferiore con la cotenna e quella inferiore ricoperta da sale misto a piante aromatiche e spezie. Un occhio esperto può riconoscerlo anche dal profumo ricco di aromi e dai colori a strati in cui prevale il bianco a tratti leggermente rosato e scuro nella parte dove è presente il sale e gli aromi. Un sapore unico ottimo con il pane soprattutto se preparato come bruschetta. 

Finocchiona I.G.P

Tipica della tradizione toscana, la finocchiona è un insaccato di carne di maiale aromatizzato con il finocchio con una lunga tradizione enogastronomica toscana. Nel medioevo, infatti, spesso il finocchio veniva utilizzato al posto del pepe che era molto più costoso e pochi potevano permettersi. La finocchiona ha forma cilindrica ed è caratterizzato da una buona percentuale di grasso è un salame morbido e saporito che ben si presta ad essere accompagnato col pane toscano e naturalmente con un buon bicchiere di vino rosso.

Salamino alla cacciatora D.O.P

Salamino alla cacciatora ma anche cacciatorino è il nome dato ai salami di piccola taglia, asciutti e compatti, di colore rosso rubino, caratterizzati da una forma rotonda con all’interno piccoli granelli di lardo uniformi e rotondi. Il nome viene dall’usanza dei cacciatori di portare con sè durante la caccia dei  salami di piccole dimensioni. Vengono conservati in luoghi asciutti e serviti come antipasto con altri salumi o formaggi e abbinati solitamente a vini rossi.

Cantuccino toscano I.G.P

Biscotto a fette, di fior di farina con zucchero e chiara d’uovo, così, veniva descritto il cantuccino dall’Accademia della Crusca. Il biscotto di pasticceria secca toscano più conosciuto anche fuori della regione.

Il cantuccino toscano è conosciuto molto anche all’estero non solo come pasticceria secca ma soprattutto come accompagnamento perfetto al Vin Santo. Non si può dire di aver visitato la Toscana senza aver intinto un cantuccino nel tipico vino liquoroso. 

Olio extravergine di oliva toscano I.G.P

L’olio extravergine di oliva Toscano ad indicazione geografica protetta è interamente prodotto sul territorio toscano. Viene prodotto con olive che provengono da una varietà di germoplasma olivicolo autoctono. Un olio di qualità caratterizzato da un colore che varia dal verde al giallo e da un limite massimo di acidità di 0,6%. L’olio extravergine di oliva toscano è utilizzato per condire i piatti della cucina tipica toscana ma si accompagna bene anche con una semplice fetta di pane. 

[/ultimate_carousel]

©2017 Fattoria La Tana -  Privacy - Credits

Log in with your credentials

Forgot your details?

Send this to friend